La famiglia di mia madre è originaria del Cantone dei Grigioni.

Per questo motivo mi interessa approfondire la conoscenza delle specificità della lingua italiana parlata in Svizzera e dell’ordinamento svizzero rispetto a quello italiano.

Membro dal 2011 dell’ASTTI, l’associazione dei traduttori, terminologi e interpreti svizzeri, collaboro da vent’anni con clienti e agenzie svizzeri in alcuni settori selezionati:

  • Antinfortunistica (SUVA, CFSL)
  • Traduzioni per gli uffici della Confederazione elvetica (UFAM, UFE, UFSP, SECO)
  • Energie rinnovabili e mobilità elettrica
  • Reti elettriche (trasmissione e distribuzione AIS/GIS, sottostazioni, ispezioni)
  • Contrattualistica, marketing e contenuti online per Swisscom
  • Industria farmaceutica (Novartis), Life Science e settore medicale (traduzione inhouse di un software gestionale per studi medici basato su Tarmed, Programmi nazionali di ricerca per il Fondo nazionale svizzero per la promozione della ricerca scientifica, …)
  • Settore legale (contratti, gare d’appalto, statuti, prese di posizione, ricorsi, sentenze, ordinanze, interpellanze e risposte del Consiglio federale svizzero, postulati e pareri del Consiglio federale svizzero)
  • Settore finanziario (rapporti di gestione, principi contabili internazionali IFRS, Swiss GAAP FER, trading floor)
  • Traduzioni e interpretariato tecnico nei settori IT/automazione/sistemi di controllo e per l’industria della stampa

Negli anni mi sono recata spesso per lavoro in Svizzera, sia per interpretariati tecnici presso aziende leader di mercato come la ABB a Dättwil nel distretto di Baden, la Wifag AG a Berna e il Corriere del Ticino nell’omonimo Cantone, che per effettuare traduzioni on-site all’interno di software gestionali complessi come presso l’agenzia di traduzioni Translation-Probst AG di Winterthur.